Progetto Patheon FRS

Proteggere gli impianti industriali con l'Intelligenza Artificiale

Abbiamo risolto un problema critico per Patheon, multinazionale leader nel settore della produzione di farmaci e vaccini: proteggere gli impianti di liofilizzazione e produzione di vaccini dalle cadute di tensione che, anche se minime, interrompono i processi danneggiano i prodotti in lavorazione.

Abbiamo risolto un problema critico per Patheon, multinazionale leader nel settore della produzione di farmaci e vaccini: proteggere gli impianti di liofilizzazione e produzione di vaccini dalle cadute di tensione che, anche se minime, interrompono i processi danneggiano i prodotti in lavorazione. In AGS abbiamo sviluppato un sistema interconnesso evoluto che, oltre a fornire l’elettricità necessaria al funzionamento degli impianti in attesa del ripristino dell’energia primaria o dell’avvio di generatori ausiliari, raccoglie costantemente e rielabora i dati per controllare e prevenire anomalie. Questa soluzione risponde ai requisiti necessari per beneficiare del Piano Nazionale Industria 4.0 e ha permesso al cliente di ottenere rilevante supporto negli investimenti, attraverso incentivi fiscali.

Questo consente di raccogliere i dati da tutti gli strumenti di misurazione, salvarli su un “IoT Gateway” (computer locale) che contemporaneamente li ritrasmette su internet ad un server centrale. Qui, tramite una piattaforma di IIoT, sviluppata da AGS e denominata I4.0Board, vengono analizzati, elaborati e visualizzati tutti i dati raccolti in una serie di dashboard. Grazie all’utilizzo di algoritmi di Intelligenza Artificiale, basati sulle tecniche di Machine Learning, si ricevono indicazioni preventive e predittive sul comportamento degli impianti e del carico utilizzato, per individuare in anticipo eventuali difformità. Il progetto realizzato da AGS per Patheon, attivo da dicembre 2017, è un esempio per tutte le aziende che vogliono cogliere le opportunità legate alla “Quarta Rivoluzione industriale” e ottenere supporto negli investimenti attraverso incentivi fiscali.

COME FUNZIONA

La soluzione utilizza 3 UPS – collegati fra di loro in modalità “parallelo intelligente” – che, in caso di malfunzionamento di uno dei tre, suddivide il carico senza creare impatti sulla produzione. Ma la vera innovazione è la possibilità di controllare e “caratterizzare” il carico elettrico degli impianti, ovvero definire tutti i dati “comportamentali” e verificare i parametri elettrici con sensori e strumenti connessi tramite una rete dati.